Lode e Gloria

Lode e Gloria a Te o Signore.
Lode e Gloria a Te o Signo - ore.

Date lode al Signore, o Figli di Dio,
benedite il Suo nome su tutta la terra.
Il Suo Amore per noi è fedele per sempre
il Suo Amore per noi è per sem - pre. Rit.

Acclamate il Signore da tutta la terra
ci ha creati e voluti a Lui apparteniamo.
Il Signore ci guida e ci tiene per mano
senza fine è il Suo Amore per noi. Rit.

Alleluia: passeranno i cieli

Alleluia, alleluia, alleluia,
alleluia, alleluia, alleluia, alleluia.

Passeranno i cieli e passerà la terra,
la sua parola non passerà!
Alleluia, alleluia. Rit.

Accogli Signore i nostri doni

Accogli Signore i nostri doni
in questo misterioso incontro
tra la nostra povertà
e la tua grandezza.
Noi ti offriamo le cose
che tu stesso ci hai dato
e tu in cambio donaci,
donaci te stesso.

Preghiera di San Francesco

O Signore fa’ di me un tuo strumento
fa’ di me uno strumento della tua pace,
dov’è odio che io porti l’amore
dov’è offesa che io porti il perdono
dov’è dubbio che io porti la fede
dov’è discordia che io porti l’unione
dov’è errore che io porti verità
a chi dispera che io porti la speranza.
Dov’è errore che io porti verità
a chi dispera che io porti la speranza.

O Maestro
dammi tu un cuore grande
che sia goccia
di rugiada per il mondo
che sia voce di speranza
che sia un buon mattino
per il giorno d’ogni uomo
e con gli ultimi del mondo
sia il mio passo lieto nella povertà,
nella povertà [, nella po - vertà].

O Signore fa’ di me il tuo canto
fa’ di me il tuo canto di pace
a chi è triste che io porti la gioia
a chi è nel buio che io porti la luce.
È donando che si ama la vita
è servendo che si vive con gioia
perdonando che si trova il perdono
è morendo che si vive in eterno.
Perdonando che si trova il perdono
è morendo che si vive in eterno.

Andate per le strade

Andate per le strade
in tutto il mondo
chiamate i miei amici
per far festa
c’è un posto per ciascuno
alla mia mensa.

Nel vostro cammino annunciate il Vangelo
dicendo: “È vicino il Regno dei cieli”.
Guarite i malati, mondate i lebbrosi,
rendete la vita a chi l’ha perduta. Rit.

Vi è stato donato con amore gratuito
ugualmente donate con gioia e per amore.
Con voi non prendete né oro né argento,
perchè l’operaio ha diritto al suo cibo. Rit.

Entrando in una casa donatele la pace:
se c’è che vi rifiuta e non accoglie il dono,
la pace torni a voi e uscite dalla casa
scuotendo la polvere dai vostri calzari. Rit.

Ecco io vi mando agnelli in mezzo a lupi:
siate dunque avveduti come sono i serpenti
ma liberi e chiari come le colombe;
dovrete sopportare prigioni e tribunali. Rit.

Nessuno è più grande del proprio maestro,
né il servo è più grande del suo padrone.
Se hanno odiato me odieranno anche voi,
ma voi non temete: io non vi lascio soli! Rit.